domenica , 25 Febbraio 2024

Giovani imprenditori montani: una mappatura di Unimont

Mappare i giovani imprenditori montani, capire quanti sono, cosa fanno e quali sono le loro istanze, per creare un network e tracciare azioni comuni e concrete, finalizzate ai reali bisogni di una fascia in crescita. E’ questo l’obiettivo del questionario GIM – Giovani Imprenditori in Montagna, promosso dal polo UNIMONT dell’Università degli Studi di Milano nell’ambito del progetto nazionale “Montagne: Living Labs di innovazione per la transizione ecologica e digitale” per mappare e caratterizzare le realtà imprenditoriali giovanili attive nelle aree montane italiane.

Un network di giovani imprenditori montani

Il questionario online si rivolge agli imprenditori che siano attivi nelle terre alte di tutta Italia e che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 40 anni. Scopo ultimo del questionario è sia raccogliere informazioni sulle realtà imprenditoriali giovanili che lavorano in montagna nel nostro Paese, sia comprenderne le istanze e le problematiche, andando così a creare una rete di confronto e supporto per un mondo – quello imprenditoriale montano – che sempre più si configura come la vera chiave di volta per il mantenimento e il futuro di questi territori.

In un periodo in cui a fasi alterne si parla di spopolamento delle valli o di rigenerazione dei paesi in quota, mappare quelle realtà che giorno dopo giorno tengono vivo un territorio fragile e marginale diventa un modo prioritario e concreto per leggere un fenomeno nel suo complesso, fuori da allarmismi o da facili entusiasmi momentanei.

I partecipanti al questionario figureranno nella sezione del sito di UNIMONT dedicata all’imprenditoria alpina e appenninica, e saranno coinvolti nelle iniziative promosse dall’ente a sostegno del settore.

Check Also

Stanziati 148 milioni di euro per sci e impianti di risalita dal Ministero del Turismo

Quattro milioni di euro contro 148 milioni di euro. I primi, sono quelli stanziati dal …

Translate »