lunedì , 24 Giugno 2024

Giovani e montagne: studi a confronto

Il tema del restare o tornare a vivere le montagne, da marginale che era fino a pochi anni fa, oggi sta ritrovando una nuova consistenza. Fenomeno di ritorno e di tendenza? Oppure semplicemente dato che non può più essere ignorato? Studi e ricerche italiane ed europee testimoniano infatti una crescente volontà, da parte dei giovani, di non lasciare la propria terra e di contribuire a valorizzare e tutelare ambiente, tradizioni, mestieri delle terre alte.

Al tempo stesso, lo sguardo giovane sulla montagna è votato alla sostenibilità: non è un semplice “tornare a fare ciò che facevano i nonni”, ma un’occasione per immaginare nuovi modi di vivere e abitare che siano in linea con le sfide del presente e del futuro, anche in ambito climatico e ambientale.

Ovviamente, il trend va considerato all’interno di due cornici necessarie: considerando cioè sia le grandi differenze di approccio tra aree e regioni diverse, sia la richiesta di servizi che siano all’altezza di questa ambizione.

Per approfondire il tema vi lascio il link a due recentissimi studi a riguardo:

  • Giovani dentro“, il report di Riabitare l’Italia sulle prospettive dei giovani sulle aree interne italiane;
  • Being young in a mountain area“, report di Euromontana, che affronta la tematica dei giovani in montagna nel contesto europeo (documento in inglese)

Erica Balduzzi, 7 febbraio 2022

Check Also

Presenze silenziose, silenziose assenze

Una volta, durante un’intervista, un sacerdote di Vertova (BG) mi disse che fino a poco …

Translate »